REGIME FORFETTARIO 2016 /1

La legge di stabilità 2016 prevede alcune modifiche al regime forfetario, introdotto l’anno scorso con la Legge di stabilità 2015; in particolare, sono oggetto di modifica:
– alcune condizioni per l’accesso e la permanenza nel regime
– l’agevolazione per i soggetti che iniziano l’attività
– il regime contributivo

Requisiti d’accesso

Per ampliare l’ambito soggettivo di applicazione del regime è previsto l’aumento del limite dei ricavi/compensi per ciascuno dei 9 gruppi di attività, al di sotto dei quali i contribuenti possono accedere e permanere al nuovo regime, fermo restando il rispetto degli altri requisiti. Dal 2016, le soglie dei ricavi e dei compensi sono generalmente incrementate di 10.000 Euro, e di 15.000 Euro per le attività svolte dagli esercenti arti e professioni.
Si riporta nella tabella che segue il limite dei ricavi vigente, e quello nuovo.

Codice attività ATECO 2007

Settore

Limiti compensi

Coeff. redditività

Vigenti

Nuovi

(10 – 11)

Industrie alimentari e delle bevande

35.000

45.000

40%

45 – (da 46.2 a 46.9) – (da 47.1 a 47.7) – 47.9

Commercio all’ingrosso e al dettaglio

40.000

50.000

40%

47.81

Commercio ambulante e di prodotti alimentari e bevande

30.000

40.000

40%

47.82 – 47.89

Commercio ambulante di altri prodotti

20.000

30.000

54%

(41 – 42 – 43) – (68)

Costruzioni e attività immobiliari

15.000

25.000

86%

46.1

Intermediari del commercio

15.000

25.000

62%

(55 – 56)

Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione

40.000

50.000

40%

(64 – 65 – 66) – (69 – 70 –

Attività professionali,

15.000

30.000

78%

71 – 72 – 73 – 74 – 75) – (85) – (86 – 87 – 88)

scientifiche,
tecniche, sanitarie, di istruzione, servizi finanziari ed assicurativi

(01 – 02 – 03) – (05 – 06 – 07 – 08 – 09) – (12 – 13 – 14 – 15 – 16 – 17 – 18 – 19 – 20 – 21 – 22 – 23 – 24 – 25 – 26 – 27 – 28 – 29 – 30 – 31 –32 – 33) – (35) – (36 – 37 – 38 – 39) – (49 – 50 – 51 – 52 – 53) – (58 – 59 – 60 – 61 – 62 – 63) – (77 – 78 – 79 – 80 – 81 – 82) – (84) – (90 – 91 – 92 – 93) – (94 – 95 – 96) – (97 – 98) – (99)

Altre attività economiche

20.000

30.000

67%

 

Aliquota d’imposta per chi inizia l’attività
Per favorire l’avvio di nuove iniziative produttive, l’aliquota sostitutiva del regime agevolato viene ridotta dal 15% al 5% per i primi 5 anni di attività. Resta fermo che per beneficiare dell’aliquota ridotta è necessario il verificarsi dei seguenti requisiti:
– il contribuente non ha esercitato, nei 3 anni precedenti, attività artistica, professionale o d’impresa, anche in forma associata o familiare
– l’attività da esercitare non costituisca “mera prosecuzione” di altra attività precedentemente svolta sotto forma di lavoro dipendente / autonomo, escluso il caso in cui la stessa costituisca un periodo di pratica obbligatoria ai fini dell’esercizio dell’arte / professione
– se l’attività è il proseguimento di un’attività esercitata da altro soggetto, l’ammontare dei ricavi o compensi dell’anno precedente non deve superare i limiti di ricavi previsti per il regime forfetario.

Il beneficio della riduzione dell’aliquota d’imposta viene poi riconosciuto, per gli anni dal 2016 al 2019, anche ai soggetti che hanno applicato il regime agevolato nel 2015 alle predette condizioni.

4756 Total Views 3 Views Today

Commenti