Regime dei minimi Come si deducono i costi per gli autoveicoli ?

Nel seguente articolo vi sarà mostrato come dedurre i costi degli autoveicoli nel Regime dei Minimi quando il mezzo è di vostra proprietà.

I professionisti in regime ordinario possono dedurre il 20% dei costi relativi agli autoveicoli(carburante, assicurazione, manutenzione,bollo);

Gli agenti e rappresentanti di commercio in regime ordinario possono dedurre l’80% dei costi relativi agli autoveicoli;

Le percentuali di deduzione del 20% e dell’80% non riguardano però i contribuenti minimi.

I contribuenti che hanno aderito al regime dei minimi possono dedurre il 50% dei costi relativi agli autoveicoli.

Si tratta di una presunzione che effettua il fisco e alla quale non ci si può sottrarre; quindi anche se l’auto viene utilizzata esclusivamente per l’attività professionale e non anche per fini privati non si può dedurre comunque più del 50% della spesa.

Il contribuente minimo riesce a dedurre di più rispetto ad una partita iva che adotta il regime ordinario o semplificato per quanto concerne il costo degli autoveicoli.

Mentre nel regime ordinario ed in quello semplificato il costo deducibile è al netto dell’iva, nei minimi il costo deducibile include anche l’iva, perchè se si adotta il regime agevolato non si può detrarre l’iva sugli acquisti.

Nel regime dei minimi, si applica il principio di cassa in base al quale il professionista paga l’imposta sostitutiva del 5% sulla differenza tra gli incassi effettivamente percepiti e le spese effettivamente sostenute.

969 Total Views 1 Views Today

Commenti